La Terrazza Sorrento

Blog

processione nera

Le Processioni della Settimana Santa a Sorrento: fascino e pathos per le strade prima di Pasqua.

Se sei a Sorrento nel periodo pasquale puoi assistere ad una forte tradizione storica, ripetuta anno dopo anno: le processioni sacre del Giovedì Santo e del Venerdì Santo nella settimana Santa, quella prima di Pasqua.

sorrento-pasqua
sorrento-pasqua

Questa processione risale al Medioevo, quando alcuni monaci percorrevano la strada della città portando una croce e cantando salmi liturgici.

La città di Sorrento organizza soprattutto due processioni, quella ‘Bianca’ e quella ‘Nera’.

La processione bianca è organizzata dalla Confraternita di Santa Monica nella notte tra giovedì e venerdì prima di Pasqua.

Il suo nome deriva dal colore delle abitudini che i partecipanti indossano in silenzio, con la faccia nascosta sotto i cappucci: la processione richiama il vagabondare della Madonna che va in cerca di Gesù, catturato e condannato a morte.

È il suggestivo preludio al Venerdì Santo quando la Confraternita ‘Morte e preghiera’ organizza la processione nera.

Qui l’abito di incappucciati e il vestito della Madonna sono neri perché ricordano Maria, che alla fine scoprì suo figlio morto sulla croce.

Durante entrambe le processioni, Sorrento è in totale silenzio, con le luci spente e le botteghe chiuse mentre gli incappucciati procedono con la loro marcia illuminata da deboli torce, accompagnate dal canto in stile gregoriano, il famoso Miserere.

L’intera atmosfera richiama i momenti disperati della morte e della passione di Cristo.

Il pathos delle processioni nella Settimana Santa riesce a coinvolgere le persone e i turisti locali, oggi come in passato: è uno spettacolo che entusiasma letteralmente tutti!

Controlla la Disponibilità

https://www.facebook.com/SettimanasantaSorrento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.