La Terrazza Sorrento

Sorrento

Sorrento oggi è sicuramente il fulcro del turismo nel Golfo di Napoli.

Osservando la cartina geografica dalla Campania; salta subito agli occhi una propaggine di territorio che definisce sia il limite inferiore del Golfo di Napoli; e prende il nome di Penisola Sorrentina sia il limite superiore del Golfo di Salerno e prende il nome di Costiera Amalfitana.

Punta Campanella con la sua riserva marina costituisce il punto più estremo di questa penisola; da cui è possibile osservare distintamente l’isola di Capri. Anticamente Punta Campanella e Capri erano unite ed il successivo innalzamento dei mari le ha separate.

L’ossatura della Penisola Sorrentina è costituita dai monti Lattari; la cui natura rigogliosa e i sentieri molto suggestivi ne fa una delle mete più famose per gli amanti del trekking.

Il mare che lambisce il territorio sorrentino; ha da sempre ispirato gli antichi che avevano localizzato la mitica terra delle sirene; proprio tra le spiaggette e le calette nascoste di questa costa. Acque cristalline e scogli affioranti offrono un habitat ideale a molte creature marine e sono una vera delizia per i sub.

Altro punto di forza della “Costa delle Sirene” è la ricca tradizione culinaria che ha prodotto ricette conosciute ovunque; come gli gnocchi o gli spaghetti alla sorrentina o le seppioline ripiene alla sorrentina.
Le noci, il vino, il limoncello, (liquore a base di limone), la tradizionale pasta di Gragnano, i prodotti caseari di Agerola; ed i salumi locali dove la carne di maiale è trattata con le scorze di arancia completano una offerta in grado di soddisfare i buongustai anche più difficili.

Sorrento è il capoluogo della penisola ed è il comune più famoso e citato ma non meno ricchi di storia; bellezze e tradizioni sono gli altri paesi come: le apprezzate località balneari di Vico Equense, Massa Lubrense e Meta di Sorrento; l’antica Stabiae sepolta dall’eruzione del Vesuvio insieme a Pompei ed Ercolano e attualmente nota con il nome di Castellammare di Stabia; Agerola, da cui parte il celebre Sentiero degli Dei, e Pimonte, il cui nome significa paese tra i monti; Lettere e Gragnano note per la loro gustosissima pasta; Sant’Agnello e Piano di Sorrento.

 Sorrento occupa una posizione estremamente vantaggiosa. Situata su un banco tufaceo di 50 metri slm può offrire ai turisti un suggestivo “balcone” da cui osservare tutto il Golfo, Napoli compresa; Capri e il profilo inconfondibile del Vesuvio. Una volta raggiunta Castellammare di Stabia si ha accesso alle autostrade che portano alle località più famose della Campania; come le città romane di Pompei ed Ercolano oppure gli scavi delle polis greche di Paestum e di Velia.
Da Sorrento si può raggiungere la Costiera Amalfitana e le sue celebri località turistiche quali Amalfi; capoluogo dell’omonima repubblica marinara; Positano la mondana e Ravello, luogo di ispirazione per tanti artisti e sede di un prestigioso festival musicale.